FIERA DELLA TOMA

Decine di migliaia di visitatori, un forte coinvolgimento delle realtà associative e delle associazioni di categoria, un marcato ruolo di promozione del prodotto e di valorizzazione della realtà agricola e zootecnica – soprattutto in montagna – sono alcuni fra i punti fermi della Fiera della Toma, manifestazione condovese che nel 2017 giunge alla sua XXVIII edizione.
fiera_toma_condoveL’evento, che si sviluppa tra diverse iniziative nelle due prime settimane del mese di ottobre – tradizionale momento di discesa degli allevatori dagli alpeggi – ha assunto negli anni un ruolo centrale ed un significato anche simbolico, poiché fissa l’attenzione sulmondo dei prodotti caseari locali e sul principio di qualità, ma anche sulla necessità irrinunciabile di conservare e valorizzare il patrimonio culturale, economico e sociale rappresentato dall’agricoltura e dall’allevamento.
La Fiera della Toma, inserita nella rassegna enogastronomica “GustoValsusa”, patrocinata dalla Regione Piemonte e dalla Provincia di Torino, si inserisce a pieno titolo nelle politiche di valorizzazione del territorio.
Grande successo degli espositori di prodotti tipici, vini, miele, pane artigianale, biscotteria e dolciumi fatti in casa, letteralmente  assaliti  dai numerosi visitatori presenti. Di sicuro successo le degustazioni dei formaggi proposte dai produttori locali attraverso il “Toma Pass” e l’ormai famoso Concorso della Toma,  aperto ai produttori presenti alla fiera ed organizzato e gestito dalla Coldiretti con la collaborazione della Giuria ONAF.
La Fiera dispone di grande capacità di accoglienza in appositi parcheggi per oltre 3000 autovetture (parcheggio specifico per disabili in prossimità delle aree espositive) incorrispondenza delle vie di accesso e a non più di 500 metri dall’area espositiva.